Il futuro del design in hotel
10 Dicembre 2016
Perché il minibar è un must per un hotel beloved
16 Dicembre 2016
Show all

Hotel BEloved: 10 motivi per cui gli ospiti ricorderanno il tuo hotel

I dettagli fanno la differenza in un hotel e curare al meglio il soggiorno dei tuoi ospiti è l’unica via per farti amare e ricordare, per diventare #beloved.

Occorre individuare con creatività gli accorgimenti più in linea con il proprio stile, ma basta poco a volte per regalare ai tuoi ospiti un soggiorno indimenticabile.

Ecco qualche consiglio da mettere in pratica per migliorare fin da subito l’esperienza degli ospiti nel tuo hotel:

  1. Servizi per le famiglie con bambini

Difficile tutto quel che serve a una famiglia con bambini. Ma anche qualche piccola attenzione è sufficiente per mostrare che hai a cuore la qualità del loro soggiorno: culla in camera, protezioni per le prese di corrente, videogiochi e altro.

Il One Ocean Resort Hotel & Spa di Jacksonville, Florida, offre per i più piccoli la culla, lo scalda-biberon e addirittura le creme abbronzanti.

L’High Tech Petit Palace Arenal di Madrid propone alle famiglie il noleggio gratuito dei passeggini e le camere con i letti a castello.

Pensa anche a qualche passatempo per intrattenere e divertire i più piccoli. Magari un album da colorare, per tenerli occupati durante il check-in dei genitori.

Ricorda: Soddisfare le esigenze delle famiglie è una premura degna di un hotel beloved.

 

  1. Le camere più piccole? A parte!

I viaggiatori apprezzano quando un hotel vende le sue stanze più piccole in tipologie distinte rispetto alle altre camere. Pensaci bene. Come ti sentiresti se prenotassi una camera e ti capitasse la più piccola disponibile? Raggirato, perlomeno.

Il Jane Hotel di New York pubblicizza le sue Cabin Room (50 metri quadrati), mentre il Berns Hotel di Stoccolma ha scelto di suddividere le sue sistemazioni in queste tipologie: Extra Small, Small, Medium, Large ed Extra Large.

Niente sorprese: il viaggiatore sa sempre cosa sta per prenotare.

Ricorda. Un’etichetta intelligente può trasformare i difetti in vantaggi.

 

  1. Ingressi gratuiti

La stragrande maggioranza degli hotel più piccoli non può contare su centri fitness e Spa interni. Quindi, non è possibile accontentare i desideri dei propri clienti? Assolutamente no.

Il Mercer Hotel di New York non ha né una palestra né un centro benessere, ma rende i felici i suoi ospiti offrendo l’ingresso libero nel fitness club Equinox, un centro sportivo molto popolare a soli due isolati di distanza

Ricorda: Avere tutto in hotel è ottimo. Ma qualche biglietto omaggio compensa le lacune della tua struttura ricettiva.

 

  1. Set di cortesia di qualità e…famosi

Spesso le linee cortesia degli hotel prevedono prodotti di scarsa qualità. I viaggiatori lo sanno e spesso portano con sé shampoo e balsami vari.

Offrire prodotti di qualità o di marchi noti, è un buon metodo per fare un’ottima impressione.

Ricorda: non sottovalutare la potenza dei set di cortesia. È un dettaglio per cui si è ricordati.

 

  1. Hospitality TV

Oggi le TV possono offrire esperienze d’uso capaci di generare nuovi guadagni, veicolando messaggi in grado di promuovere i servizi dell’Hotel (informazioni sul centro benessere, orari della colazione, menù del ristorante, ecc…).

Si tratta di offrire non solo un buon numero di canali, ma un vero sistema di entertainment basato su contenuti personalizzati, da veicolare in “offline-mode”, quando sono disponibili nella memoria del TV, o in “online mode”, se dalla TV l’ospite può atterrare direttamente sul sito web dell’hotel.

Ricorda: Televisori di nuova generazione non bastano se c’è poco o nulla da vedere…devi offrire di più.

 

  1. Distributore di bevande in camera

Un distributore di bevande in camera coccola i viaggiatori in ogni momento della giornata, dalla prima colazione alla pausa caffè, dal thè del pomeriggio sino alla tisana della buonanotte.

Per questo sempre più hotel decidono di inserirle nelle loro camere. A volte, non si tratta di semplici macchine, ma di un vero e proprio prodotto di design da mettere in mostra.

Ricorda: Molti albergatori credono che un distributore automatico in camera sia un extra opzionale. Ma sappi che gli ospiti coccolati sono ospiti felici.

 

  1. Wi-Fi libero

Nel tuo hotel fai pagare il Wi-Fi? Sappi che un viaggiatore che esce dal tuo hotel dopo aver pagato  un’èxtra per la connessione Internet difficilmente sarà un cliente soddisfatto.

Secondo una ricerca di Hotels.com, il wi-fi risulta primo criterio di scelta dell’hotel per il 56% dei viaggiatori business e per il 34% di quelli leisure, mentre il 66% desidererebbe che il wi-fi gratis diventasse un servizio standard negli hotel.

Usa piuttosto il Wi-fi come strumento per conoscere meglio i tuoi ospiti o invitarli a fare qualcosa: subordinare l’accesso alla connessione alla compilazione di un questionario o ad un like sulla tua pagina Facebook rappresenta una buona strategia.

Ricorda: Molti ospiti preferiscono pagare qualcosa in più per la camera e navigare liberamente, piuttosto che essere costretti a versare un extra per il Wi-Fi a fine soggiorno.

 

  1. Cibo e bevande in omaggio

I viaggiatori amano cibo e bevande gratuiti almeno quanto odiano pagare il Wi-Fi. Non c’è ospite al mondo che non apprezzerebbe un calice di vino alla sera, uno stuzzichino prima di pranzo o un bel cesto di frutta in camera, magari accompagnato da un bigliettino di benvenuto scritto a mano.

Basti pensare che il 31% degli intervistati vorrebbe la colazione gratis inclusa mentre, tra le proposte promosse dagli alberghi, quelle preferite dal 42% dei viaggiatori sono gli happy hour, le degustazioni di vino e altre attività enogastronomiche.

Ricorda: Per conquistare il cuore dei tuoi ospiti devi prenderli…per la gola.

 

  1. Nessun costo nascosto

Ancora troppi hotel addebitano costi assurdi ai loro ospiti, anche per piccole cose: il dentifricio, la lozione, la cialda del caffè…

Come nel caso del Wi-Fi, i viaggiatori preferiscono pagare qualcosa in più per la camera piuttosto che dover onerare i costi per gli extra a fine soggiorno.

Ricorda: I migliori hotel trattano i loro ospiti come dei veri ospiti, non come degli indesiderati. Vale davvero la pena rischiare brutte figure per pochi spiccioli?

 

  1. Servizio in camera

Le strutture con il servizio in camera completo possono aumentare fino al 10% le tariffe delle loro camere e fare più affari; si tratta dunque di un buon investimento.

I viaggiatori apprezzano il servizio in camera, lo ricorderanno nelle loro recensioni, anche quando non c’è alle spalle una cucina pronta a servire pranzi e cene cucinati al volo.

Per esempio, il Courtyard Seattle Bellevue Downtown di Bellevue (Washington) si affida ai ristoranti nelle immediate vicinanze. Altri alberghi propongono piatti freddi (formaggi e salumi) e cesti di frutta al posto di pranzi e cene.

Se niente di tutto questo è disponibile, un minibar pieno di cose buone è molto apprezzato. Sempre meglio di uno stomaco vuoto, no?

Ricorda: Qualunque servizio in camera, anche solo un minibar, è sempre un motivo per farsi amare.

Cosima Ferrara
Cosima Ferrara
Laureata in Marketing, amo leggere e viaggiare e sono curiosa di tutto ciò che è mondo. Ho trovato in ADMarketing la realtà più adatta e stimolante per unire alla passione per il settore travel, le migliori competenze in fatto di hospitality marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *